UFO: Extraterrestrials

Dark Light
UFO: Extraterrestrials

Review Score:

Nel 1994 la MicroProse Software produsse una pietra miliare del mondo dei videogiochi: UFO: Enemy Unknown.  UFO, conosciuto anche come X-COM, segnò profondamente la storia del mondo video-ludico. Il suo creatore: Julian Gollop riuscì a fondere elementi di vari generi (strategico, gestionale ed Rpg) in un unico titolo i cui echi si possono sentire ancora oggi. Nel corso degli anni vennero creati una moltitudine di cloni più o meno ispirati a questo capolavoro. (UFO: Terror from the deep, UFO: Aftermath, UFO: Afterlife ecc).  UFO: Extraterrestrials è uno di questi. Il Gameplay, infatti, è pressoché identico al suo predecessore.  

Come ho accennato prima, UFO è una perfetta fusione di vari generi; possiamo trovare elementi strategici (controllo, tramite una sorta di Global Scape, dellintero pianeta e gestione globale di tutte le basi militari presenti nello stesso), elementi gestionali (gestione delle ricerche per il potenziamento di tutte le tecnologie in nostro possesso) ed elementi Gdrristici (le nostre unità avranno la possibilità di evolversi e avanzare di livello durante il gioco).

 Lo scopo del gioco, comè facilmente intuibile, è difendere il nostro pianeta dallinvasione Aliena.  Per fare ciò dovremo instaurare delle basi su tutto il globo. Allinterno di questi avamposti potremo gestire la difesa fin nei minimi dettagli. Le funzioni che avremo a disposizione sono le più svariate proprio come nei precedenti episodi. Tramite dei comodi menù effettueremo la ricerca di tutta una serie di tecnologie orientate al combattimento aereo, combattimento terrestre, spionaggio, intercettazione ecc. Oltre alla sezione dedicata alla ricerca ci sarà una sala per linterrogatorio, una sorta di Hangar per i nostri veicoli, una sala dove potremo armare i nostri soldati e così via dicendo.

 Il gioco inizia proprio da una visuale satellitare di un pianeta coloniale chiamato Esperanza.  Il concept è tanto semplice quanto geniale: dalle varie basi sparse nel territorio comanderemo operazioni di seek and destroy contro le astronavi aliene e, una volta distrutte, invieremo spedizioni atte ad eliminare tutti i superstiti prima che insedino la zona e creino una loro base.  Le operazioni di seek and destroy e il sistema di ricerca sono in tempo reale mentre le operazioni di combattimento terrestre sono a turni.  Durante gli scontri terrestri vige lelemento sorpresa. Non sapremo mai con cosa avremo a che fare e la gamma di creature che potremo incontrare è molto varia: sono presenti insettoni giganti, umanoidi pensanti e dei blob fluttuanti ognuno con propri attacchi che variano a seconda della creatura (dalle armi laser ai poteri di controllo mentale)  LIA delle forze aliene presenta della lacune. I nostri nemici sono abbastanza svegli da capire se stiamo attaccando, se stiamo effettuando una ritirata e, più in generale, riescono sempre ad intuire le nostre intenzioni e le nostre strategie di combattimento. Ma nel contempo lo studio del territorio di battaglia da parte dei nostri avversari è molto strano: ad esempio non insedieranno mai un edificio privandosi di eventuali posizioni vantaggiose.

 Purtroppo alcuni palesi difetti rendono UFO lievemente noioso. Troppi aspetti del combattimento contribuiscono a rendere la maggior parte delle missioni piuttosto frustranti. Le animazioni delle unità, oltre ad essere realizzate in maniera spartana, sono molto lente. Il risultato è unestenuante attesa dello svolgimento delle varie azioni assegnate ai nostri soldati. Come se non bastasse gli alieni sono in grado di vedere più lontano dei nostri soldati quindi, per la maggiore, non faremo altro che subire costanti imboscate da zone inaspettate. La gittata delle armi, così come la precisione di fuoco, dei nostri uomini nelle prime missioni è insufficente a tal punto che capiterà sovente di vederli sparare ai compagni vicini al bersaglio o lanciarsi granate sui piedi. Fortunatamente (e aggiungerei stranamente) i soldati sono immortali, ma passeranno, nel caso siano caduti in battaglia, molto tempo in infermeria rimanendo inutilizzabili.

 Un altro aspetto negativo sono le mappe di gioco: allinterno dello stesso è presente un generatore avente poche varianti . Principalmente possiamo trovare fauna realizzata in modo approssimale e strutture di vario tipo. La possibilità di interazione con gli elementi del territorio è molto elementare: possiamo far saltare in aria gli elementi della mappa, ma niente di più.

 Il sistema gestionale delle unità in UFO non è stato in sviluppato in maniera adeguata; come detto prima le unità non possono morire (a meno che non si trovino allinterno di un veicolo quando viene distrutto o tutta la squadra non venga sterminata). Questo aspetto, che di per sé può sembrare positivo, risulta irrealistico in quanto i tempi di degenza dei soldati sono, nella maggior parte dei casi, molto lunghi. E, non essendoci alcuna possibilità di sostituzione degli uomini feriti dalla squadra, molto spesso ci capiterà di dover schierare in battaglia squadre con pesanti deficit.

 Anche il sistema economico risulta mal realizzato. Le nazioni ci ricompenseranno regolarmente ogni mese con soldi e uomini (soldati e scienziati) da aggiungere al nostro organico a patto che il nostro lavoro di pulizia del pianeta sia impeccabile. Questo fa scorrere la gestione dei capitali su dei binari prestabiliti e non lascia molto spazio alla fantasia o allinventiva del singolo giocatore. Daltra parte è sicuramente più realistico che vendere le nostre super tecnologie e i nostri rifornimenti in eccesso al libero mercato.
State attenti a non permettere ai nostri amici verdi di insediarsi allinterno delle nazioni in quanto basterà la presenza di una sola base aliena perché vengano tagliati i proventi dalla nazione stessa.

 Tutte queste critiche possono far apparire il gioco decisamente mediocre e, per quanto il concept sia piuttosto datato, lAI sia, per alcuni aspetti, mal realizzata, il sistema economico e quello di ricerca siano, alle volte, troppo frustranti ecc. UFO è un gioco stupendo, quali che siano gli aspetti negativi. Vi assicuro che rimarrete rapiti dallo stile e dal divertimento che nascono dalla complessità e dallarticolazione del gameplay.  Laspetto grafico come quello sonoro non è niente di particolare, per quanto lo stile sia molto bello, non eccelle in nessun campo.

 UFO rimarrà sempre nel cuore di tutti i videogiocatori. Ma questo capitolo come tutti quelli usciti fino ad ora non riesce a distinguersi dalloriginale. Nessun aspetto degno di nota è stato cambiato. Nonostante questo, lo consiglio a tutti, sia agli appassionati sia ai neofiti. La mancanza di originalità non pregiudica in nessun modo il divertimento.                                                          

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
No comments currently exist for this post.
Leave a Reply:



Comment Spam Protection by WP-SpamFree


Latest News Latest Previews Similar Posts Latest Reviews Related Posts